Festival Stradella

Dal 01 al 12 Settembre 2017 musica sinfonica barocca con il festival in onore ad Alessandro Stradella

Il Palio del Saracino dal 31 Maggio al 15 Giugno 2017

Il Palio del Saracino dal 31 Maggio al 15 Giugno 2017

Palio del Saracino rievocazione storica che ricorda l' arrivo di Lucrezia Borgia a Nepi, nel 1499, titolare del Ducato di Nepi. una data che per la cittadina rappresenta simbolicamente il passaggiodal Medioevo all' Era Moderna.

La festa è ricca di appuntamenti:

 Il giuramento, alla luce di fiaccole e candele, degli arceri e dei cavalieri.

L'offerta dei Priori al Sacerdote.

L' investitura e il giuramento del cavaliere presso il Forte Borgia.

L' esibizione dei Falconieri.

Lo spettacolo pirotecnico sulla torre e l' incendio al Castello.

La rievocazione della Sommossa popolare con gli arieti e lo sfondamento della porta e la giostra dei cavalli.

Eventi

Sant'Antonio Abate (17 gennaio). La processione serale con la statua del Santo culmina con la benedizione del tradizionale "Focarone", un'enorme pira di legno che arde tutto il giorno. Centinaia di persone si riuniscono poi attorno al fuoco benedetto per consumare insieme carne di maiale. La domenica successiva si svolge la sfilata dei carri allegorici per l'apertura del Carnevale[15] e la fiera di merci e bestiame.

  • Riti della Settimana Santa. Il giovedì si svolge la visita ai "Sepolcri" (altari della reposizione), altari allestiti nelle varie chiese, decorati da ceri e fiori in cui si espone l'Eucarestia nel giorno della sua istituzione. Il venerdì, invece, si dispiega la processione del "Cristo morto". La statua del Cristo deposto dalla croce e della Madonna Addolorata vengono portate in spalla per le vie del centro, dalle confraternite, in un silenzioso corteo funebre[16].
  • Madonne di maggio. Ogni domenica di questo mese è dedicata ad uno specifico culto mariano. La prima è riservata alla Madonna dell'Immagine, popolarmente detta dei "Somarari", la cui celebrazione si svolge nella chiesa di San Bernardo. La seconda domenica è quella dedicata alla Madonna di Costantinopoli, anche detta "dei matti". In suo onore si svolge una festa nella piazzetta di San Giovanni, nel quartiere della Ripa e la tradizionale processione dei ceri. La terza domenica è riservata alla Madonna delle Grazie, la cui effigie si trova nell'omonima chiesetta. Seguono la Madonna del "Buon Consiglio", posta nella chiesa di San Tolomeo alle Sante Grotte, ed infine la Madonna della Salute in Cattedrale.
  • Sagra del salame cotto e dei prodotti tipici della Tuscia (seconda domenica di maggio). Stand ed eventi folkloristici per la promozione dei prodotti eno-gastronomici del territorio.
  • Palio del Saracino (prime due settimane di giugno). Giostra del Saracino e palio degli arceri, in cui le quattro contrade nepesine si sfidano per aggiudicarsi l'ambito drappo. Il corteo storico rievoca la consegna del Ducato di Nepi a Lucrezia Borgia nel 1499.
  • Corpus Domini. Una solenne processione percorre le vie cittadine, lungo le quali gli abitanti stendono un elaborato tappeto di fiori. In questa occasione il grande "umbraculum"[17] simbolo della Basilica Cattedrale, viene trasportato accanto all'ostensorio, mentre dalle finestre piovono petali di fiori.
  • Feste patronali (24-25 agosto). Festeggiamenti in onore dei santi patroni Tolomeo e Romano, culminanti con la solenne processione la sera del 23, in cui per le vie della città vengono portate, all'interno di una macchina processionale, le reliquie dei due Santi.
  • Madonna della Vittoria (prima domenica di ottobre). Processione con l'antica statua della Madonna del Rosario, a cui si rivolsero le preghiere dei cristiani all'indomani della battaglia di Lepanto, a ricordo della quale viene portata in processione un antico vessillo proveniente da una nave della flotta turca.